Il Covo dei Single
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

La vita come progetto

4 partecipanti

Andare in basso

La vita come progetto Empty La vita come progetto

Messaggio  Arkros Dom 13 Lug 2008 - 19:34

L'identità non è eterna e non è sempre la stessa.
Anzi, si modifica continuamente, definendosi non in quanto conferma di sè ma come relazione dialettica con l'altro e con l'altrove.
In altre parole, l'identità è un progetto.
Arkros
Arkros

Maschio
Numero di messaggi : 9
Età : 53
Data d'iscrizione : 14.06.08

Torna in alto Andare in basso

La vita come progetto Empty Re: La vita come progetto

Messaggio  Ospite Dom 13 Lug 2008 - 20:27

Tutto è in evoluzione, dalla materia ai caratteri ai rapporti interpersonali, dal singolo alla coppia, al gruppo.
Può essere eterno o può finire....ciò non è dato di sapere in anticipo, lo si scopre nel tempo.
"Chi vivrà vedrà"

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

La vita come progetto Empty Re: La vita come progetto

Messaggio  Agika Mar 15 Lug 2008 - 12:14

Piú che un progetto, l'identitá é un mix tra coincidenze e personalitá innata. L'esempio famoso di due gemelli monozigoti vissuti in contesti diversi dá risultati diversi. Non credo che possiamo programmare la nostra identitá: magari il carattere "censura" alcune influenze, ma non é scientificamente provato.
Le batoste per esempio pőssono farci scoprire delle potenzialitá dentro di noi insperati, ma possono pure annientarci. Credo che la cosa piú importante é di non perdere le curiositá verso gli altri....cioé di rimanere sempre in gioco, soggetti alle modifiche che si scaturiscono dai rapporti interpersonali.
Agika
Agika

Femmina
Numero di messaggi : 1185
Età : 69
Data d'iscrizione : 21.03.08

Torna in alto Andare in basso

La vita come progetto Empty Re: La vita come progetto

Messaggio  gea Ven 18 Lug 2008 - 1:55

Arkros ha scritto:L'identità non è eterna e non è sempre la stessa.
Anzi, si modifica continuamente, definendosi non in quanto conferma di sè ma come relazione dialettica con l'altro e con l'altrove.
In altre parole, l'identità è un progetto.

Bella questa definizione! Tuttavia mi chiedo cos'è che rimane però di immutabile ( perchè qualcosa ci deve pur essere che ci permette di rimanere sempre noi e non diventare qualcun altro....) . Se non mi considerate OT e non vi tedio .... vorrei sapere che ne pensate. Un mio quesito "storico" a cui non ho trovato ancora risposta è ( considerando il termine in modo fondamentalmente "laico" e giusto per dare .... a questa ..."immutabilità seppure nel cambiamento" ...un nome) Cos'è e dov'é la nostra anima?
Di certo nel corpo non dovrebbe essere. Le cellule si rinnovano continuamente..... nascono crescono muoiono, si riproducono con "mattoni" sempre nuovi tali da rinnovarsi completamente in poco tempo. Fanno eccezione, ( nel senso che non ne nascono di nuove dopo poco tempo dalla nascita dell'individuo,) solo le cellule cerebrali Ma in esse si "trova" la nostra anima? . L'ho pensato a lungo ... come possibilità ... fin quando non ho letto alcuni libri di Oliver Sacks ( il protagonista reale dell' esperienza scientifica del film "Risvegli" per intenderci con due bravissimi attori di cui adesso non mi sovvienne il nome). in questi libri venivano riportati diversi casi di malati mentali in cui spesso anche il concetto "della propria" identità" della propria storia, della propria memoria, veniva completamente stravolto. Ed allora se non risiede nemmeno nella nostra mente .... l'anima dov'è? Cosa mi permette di essere sempre me stessa anche fra 50 anni ( a chi c' 'obere ) qualunque sia la mia condizione fisica di individuo?
Questa considerazione ... può dimostrare .... all'agnostico, che esiste una natura dell'anima che essa è realmente di una "materia" che ... non è "di questo mondo" o la risposta si trova nascosta nei meandri della natura quantistica ed infinitesima ma pur sempre ..."concreta e .... umana" e non divina? Shocked
gea
gea
Pirata da oltre un anno

Femmina
Numero di messaggi : 179
Età : 65
Data d'iscrizione : 22.03.08

Torna in alto Andare in basso

La vita come progetto Empty Re: La vita come progetto

Messaggio  Agika Ven 18 Lug 2008 - 12:45

E' cosi difficile risponderti cara Gea, i tuoi interventi suscitano in me altre domande....mai risposte. Credo che questo meccanismo é la cosa piú bella che che esiste. Farsi domande certamente porta verso il cammino, verso la maturazione o chiamatemi come vi pare........molto di piú che le pseudo-certezze.

"Cosa mi permette di essere sempre me stessa anche fra 50 anni ( a chi c' 'obere ) qualunque sia la mia condizione fisica di individuo?"

Oppure, come é possibile che il filo che ci lega al nostro io di 3O-5O anni fa é ben presente in ognuno di noi? Ciascuno di noi porta in sé il bambino, l'adolescente che eravamo e tutto sommato ci ritroviamo con il nostro essere di allora. Nella spiegazione di questo miracolo, da materialista mi aggrappo ai geni, al background storico e biologico che portiamo nelle nostre cellule, al carattere ma spesso mi rendo conto che il ragionamento é manco....

Il pragmatismo materialista mica mi da tutte le risposte che vorrei avere. Le nostre vite solo in superficie sono gestite dal razioncinio, ció che veramente ci guida sono gli istinti.....anche folli, anche stupidi. Non mi volete male, ma razionalmente l'avrei dovuto far chiudere mamma in un istituto dove l'avrebbe avuto ció che razionalmente l'avrebbe avuto bisogno: cibo e cure. Cosa é che mi ha spinto ad uscire da questo meccanismo? L'amore....Boh...non saprei....abbiamo avuto un percorso molto particolare dove i ruoli non erano per niente definiti.....non si tratta di un rapporto seppur conflittuale tra madre e figlia. Il senso del dovere? Meno che mai.... L'etica? No, non credo proprio....non sono una persona buona, tanto meno mi va di atteggiarmi da buona... L'anima? L1istinto che scatta comunque in ciascuno di noi di fronte a un bimbo indiffeso o un vecchietto inerme?

Scusatemi, sono out.
Non ho risposte.
Vado a ruota libera come i pensieri....nella loro forma nebulosa che precede la nascit del pensiero concreto...
E' meglio che smetta
Agika
Agika

Femmina
Numero di messaggi : 1185
Età : 69
Data d'iscrizione : 21.03.08

Torna in alto Andare in basso

La vita come progetto Empty Re: La vita come progetto

Messaggio  MaryRead Ven 18 Lug 2008 - 12:55

Belle domande amica...
Ma forse non sei OT per niente e rispondi con le tue azioni ... per "dare un senso alla vita"
per chiudere un cerchio e sentirne la pienezza.... non so ..... ti ascolto
:love: :love: :love:
MaryRead
MaryRead
Pirata da oltre un anno

Femmina
Numero di messaggi : 2317
Età : 61
Data d'iscrizione : 02.05.08

Torna in alto Andare in basso

La vita come progetto Empty Re: La vita come progetto

Messaggio  gea Sab 19 Lug 2008 - 0:48

Cara Agi, i geni ... scientificamente parlando, sembrerebbero una bella risposta se non esistesse in natura l'esempio dei gemelli monozigoti cioè geneticamente identici. Malgrado strane sensazioni spesso riferite in questi casi, di ... simbiosi nelle sensazioni specie in situazioni di malattia, traumi e stress, del tipo ... i dolori di parto mentre l'altra sta partorendo ecc. dubito che i due individui in causa .... sentano una uguale "identità personale". Ciascuno ha comunque la sua. In ogni caso, mi rendo conto che è quasi impossibile giungere a risposte completamente certe e probabilmente, come dici tu, forse la cosa più importante è il cammino che ognuno di noi fa ... alla ricerca della verità. Credo che esistano persone che hanno il "dono" quasi la "grazia ricevuta" di CREDERE. E la definisco così non perchè esse possano dire di essere depositari di una "verità assoluta" ma perchè sentono ... con il cuore ciò che forse altri, di una impostazione più scientifica e, per così dire, abituata a verifiche, devono raggiungere dopo un lungo cammino. Quando la scienza non può dare risposta ( e di fatto non lo può dare a tutto... ) specie in termini di ... "perchè e con quale scopo".... occorre necessariamente ... un altro "mezzo". Quello che può giustamente sembrare così un inutile pertida di tempo è .... la necessaria esigenza di chi non ha una "fede" salda (come me) ma che "sente" che solo seguendo questa via ....potrà "convincersi di accettare per buono" ciò che ... istintivamente " sente col cuore" pur con tutti i dubbi del caso.
Per quanto riguarda poi .... ciò che tu dici:
< Vado a ruota libera come i pensieri....nella loro forma nebulosa che precede la nascita del pensiero concreto...> penso che dal tali... "nebulose" possano derivare a volte ... le migliori intuizioni su ciò che sentiamo davvero con la parte più intima e vera di noi stessi.
gea
gea
Pirata da oltre un anno

Femmina
Numero di messaggi : 179
Età : 65
Data d'iscrizione : 22.03.08

Torna in alto Andare in basso

La vita come progetto Empty Re: La vita come progetto

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.